LINEE GUIDA EUROPEE PER IL TRATTAMENTO DEL MAL DI SCHIENA

LINEE GUIDA EUROPEE PER IL TRATTAMENTO DEL MAL DI SCHIENA
Marzo 29, 2017 fisioterapia
mal di schiena

COSA SONO?

Le seguenti linee guida sono basate su REVISIONI SISTEMATICHE (articoli scientifici di alta qualità) e linee guida già esistenti.

Sono state stilate da personale MEDICO e SANITARIO, di diverse nazioni europee, di riconosciuta competenza e professionalità tra cui FISIOTERAPISTI, ortopedici, anestesisti, reumatologi, chiropratici e molti altri ricercatori.

Non si limitano ad essere dei semplici CONSIGLI di comportamento, ma sono il PUNTO DI RIFERIMENTO per chiunque abbia a che fare con il mal di schiena, che sia il proprio o quello delle persone che si hanno in cura.

LINEE GUIDA:

  • Vi è un’alta probabilità di prognosi FAVOREVOLE legata alla NATURA BENIGNA del disturbo (il 70% dei pazienti migliora entro le prime due settimane), ma anche la tendenza a RECIDIVE;
  • Le RADIOGRAFIE (RX) NON SONO RACCOMANDATE di routine prima di 4-6 settimane se non per evidenziare fratture in recenti traumi o in pazienti con storia di terapia steroidea (cortisone) o di osteoporosi;
  • La TAC e la RISONANZA MAGNETICA (RM) NON SONO RACCOMANDATE prima di 4-6 settimane in assenza di red flags (casi particolari in cui serve urgenza);
  • IL RIPOSO A LETTO NON E’ INDICATO perché non modifica la storia naturale del mal di schiena, anzi può portare a debilitazione e far sentire il paziente “malato” con conseguente necessità di medicalizzazione;
  • E’ importante RIMANERE ATTIVI e, se possibile, non lasciare il lavoro;
  • E’ importante mantenersi in attività fisica controllata con RITORNO AL LAVORO anche se persiste sintomatologia dolorosa, nel caso in cui gli incarichi possano essere modificati e/o alleggeriti;
  • L’ATTIVITA’ FISICA AEROBICA che non sovraccarichi la colonna vertebrale può essere iniziata quanto prima;
  • E’ indicato il TRATTAMENTO MANUALE (MANIPOLAZIONE vertebrale, connettivale e fasciale, MOBILIZZAZIONI, MASSAGGI, ecc) per i pazienti che non riescono a tornare alle normali attività della vita quotidiana;
  • E’ indicato un approccio multidisciplinare che prevede ESERCIZI DI STABILIZZAZIONE vertebrale e di RIEDUCAZIONE POSTURALE nei casi in cui l’assenza dal posto di lavoro superi le 4-8 settimane.

COME LA FISIOTERAPIA PUO’ AIUTARTI A RISOLVERE IL TUO PROBLEMA?

Come hai potuto constatare, la fisioterapia ha un ruolo importante nella gestione e nella cura del TUO mal di schiena.

In Fisioterapia Filanda Corielli il primo incontro con il paziente è di primaria importanza in quanto viene dedicato alla VALUTAZIONE, in modo da poter pianificare il PERCORSO TERAPEUTICO PERSONALIZZATO che nel minor tempo ti consentirà di recuperare un’eccellente condizione di salute.

Come riportato anche nelle linee guida, da noi la TERAPIA MANUALE ha un ruolo primario, in quanto fondamentale per alleviare i sintomi e migliorare la funzionalità. Le tecniche manuali consistono nell’applicazione di MASSAGGI decontratturanti, MOBILIZZAZIONI articolari e del sistema nervoso, MANIPOLAZIONI vertebrali e del sistema fasciale e connettivale avendo sia uno scopo antalgico che di correzione dello schema motorio.

Altrettanta importanza è rivestita dal PROGRAMMA DI ESERCIZI, che verranno studiati ed insegnati in accordo con il paziente, così da poter essere svolti anche al domicilio.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*